SICILIA ORIENTALE "nella Repubblica di ricotta"

  • dal 05/10/2019 al 13/10/2019
1.365 €
9
gg

Programma

“Esiste un posto strano nel mondo. Proprio là, dove “le genti” s’incontrano da millenni e non è né Europa né Africa. Là, dove l’inverno più che una stagione è un’entità astratta di cui si è sentito solo parlare, dove “pane e vino” sanno ancora di pane e di vino. Là esiste una regola principe non scritta: non fare oggi quello che potresti fare domani, tranquillamente e mai prima di aver mangiato una granita caffè con panna”. E’ inutile nasconderlo, qui si dimentica lo stress…basta il sole vero che riscalda, vedere il mare ed inebriarsi dai profumi d’agrumi, una dimensione in quella sorta di beata leggerezza che ti fa andare avanti malgrado tutto. In quel luogo capiterà spesso d’incamminarsi per strade di provincia e ovunque ti fermerai troverai un borgo di case e chiese, che si troveranno sempre a metà strada tra cielo e mare… e quando immancabilmente ti ritroverai seduto con la tavola stracolma di antipastini che resuscitano pure i morti, sarà là che penserai: minchia come si sta bene! Là… dove il passato è presente, il futuro non esiste e come dicono i saggi “si campa d’aria”, d’amicizia e di famiglia. Esiste un posto strano nel mondo dove il barocco è ancora una moda, un marchio, una certezza… e questo luogo si chiama Sicilia".

1° giorno 05 Ottobre (Lunedì) Partenza dai luoghi convenuti in bus privato GT via autostrada per l’aeroporto di Torino, con comoda sosta in autogrill. Dopo il disbrigo delle pratiche di imbarco, partenza per Catania con volo delle 08:20 da Torino ed arrivo alle 10:10. Al nostro arrivo incontro con Rita la nostra guida e in bus privato si raggiunge la Necropoli di Akrai (visita con ingresso). Fondata dai Greci e distrutta dagli Arabi, Akrai conserva il suo gioiello di teatro ben conservato e le tombe abitazione. Proseguimento per Palazzolo Acreide alle pendici dei Monti Iblei, considerato il Borgo barocco tra i più belli d’Italia e anch'esso Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. Seconda colazione in libertà. Nel pomeriggio visita del centro storico con la Chiesa di San Sebastiano e Palazzo Rizzarelli Spadaro (visite con ingresso), che ospita in una piacevole cornice barocca il “Museo delle arti nobiliari”. La nobile piemontese Augusta Zabert Colombo acquisì un palazzo nobiliare ormai in rovina con la volontà di trasformarlo in un museo. In questo palazzo si trovano esposti oggetti provenienti da cinque generazioni in un suggestivo percorso che illustra la storia, gli usi e i costumi della famiglia di origine francese, dai primi dell'Ottocento fino agli anni '70 del Novecento, insieme ai cimeli rinvenuti nel palazzo, come libri, manoscritti e abiti ricamati. Al termine trasferimento in hotel a Ragusa per l’assegnazione delle camere, con cena in hotel e pernottamento.

2° Giorno 06 Ottobre (Martedì) Dopo la prima colazione, incontro con la nostra guida e partenza per Neapolis (visita con ingresso): Siracusa. Fulcro interessante è il Parco Archeologico con il meraviglioso Teatro Greco, il monumento più famoso della città e l’edificio per spettacoli più importante del mondo greco-occidentale. Le Latomie sono cave per l’estrazione della pietra, che per secoli garantirono il materiale da costruzione per la città di Siracusa, ed oggi rappresentano una delle testimonianze più particolari della sua storia millenaria. Grazie alla loro profondità e alla folta vegetazione che la rendeva inaccessibile, all’epoca dei grandi tiranni divenne una vera e propria prigione di guerra, per poi trasformarsi, nel corso dei secoli, in un luogo di culto. Proprio da qui si accede all’Orecchio di Dioniso, una grotta artificiale imbutiforme, scavata nel calcare, alta circa 23 metri e larga dai 5 agli 11 con una singolare forma, vagamente simile ad un padiglione auricolare, che si sviluppa in profondità per 65 metri. La grotta è dotata di eccezionali proprietà acustiche per cui i suoni vengono amplificati fino a 16 volte colpirono lo stesso Caravaggio, che visitò Siracusa nel 1608 e fu proprio lui a denominarla Orecchio di Dionigi, dando così forza alla leggenda cinquecentesca secondo la quale il famoso tiranno Dionisio avesse fatto costruire questa grotta come prigione per rinchiudere i suoi prigionieri e captare da una fessura posta in alto le loro parole ingigantite dall’eco. Proseguiamo per l’isola di Ortigia. Seconda colazione libera. Il pomeriggio sentiremo il battito del cuore storico di Siracusa, un gioiello tutto da scoprire: terra delle quaglie, rifugio dei gabbiani, porto tranquillo abbracciato dal mare e dallo Scirocco, in questo lembo di Sicilia a metà strada tra Oriente e Occidente, tra Cartagine e Roma, spinse navi greche e cristiane fra le braccia del suo porto. Palazzi come Beneventano del Bosco e il Palazzo del Senato, sono tra i più belli della Sicilia e poi i conventi cedono il passo a templi greci, Chiese Cristiane, strade arabe, castelli e fontane, componendo un mosaico abilmente cucito in pietra bianca, le cui tessere preziose risplendono al sole. Il Tempio di Apollo, Piazza Archimede, Piazza Duomo e la chiesa di Santa Lucia alla Badia con all’interno il “Seppellimento di Santa Lucia” dipinto dal Caravaggio (visita con ingresso), sono il lungo elenco di cose da vedere camminando in questa meravigliosa città. La Cattedrale della Madonna dell’Immacolata (visita interna), costruita sul Tempio di Atena, Nel quartiere ebraico della Giudecca, visiteremo il Bagno ebraico (visita con ingresso) o miqweh di età medievale, testimonianza dell’esistenza di una comunità ebraica tra le più antiche di tutto il Mediterraneo e si trova a 18 metri sotto il livello stradale, nei sotterranei di un edificio patrizio, alimentato da acqua pura sorgiva. (Esperienza suggestiva ma sconsiglòiata per chi soffre di claustofobia o attacchi di ansia).

Esso è fra gli unici bagni rituali in Europa che conservi a tutt’oggi la sua integrità e dove gli esponenti della comunità ebraica siracusana erano soliti immergersi nelle acque per “cancellare i loro peccati”. L’ingresso conduce direttamente al cunicolo scavato nella roccia che scende in una stanzetta rettangolare presso il cui centro vi sono tre vasche in cui sgorga ancora dell’acqua. Un giro di un’ora in barca, per scoprire l’isola di Ortigia vista dal mare, sorprendente bellezza senza tempo. (In caso di problemi metereologici, la navigazione non verrà svolta). Altra curiosa visita è la Fonte Aretusa, che ha incantato e ispirato nel tempo molti poeti, storici e scrittori, immersa nel verde dei papiri, questa sorgente d’acqua dolce giunge per via sotterranea sino all’Isola per poi sgorgare a qualche metro dal mare creando un piccolo laghetto. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

3° Giorno 07 Ottobre (Mercoledì) Dopo la prima colazione in hotel, partenza per Noto. Gioiello barocco con la Porta Reale, la Chiesa di S. Chiara ed il suo campanile, il Duomo di S. Nicolò, Palazzo Nicolaci il palazzo dei principi con la sua straordinaria dimensione ed opulenza nelle circa 90 stanze ed una facciata caratterizzata da ricche balconate con decorazioni magnificamente realizzate e elaborate inferiate di protezione. Il percorso toccherà poi Palazzo Ducezio ed infine il Teatro Comunale. Seconda colazione libera con possibilità di svolgerlo nella piazza Margherita del borgo marinaro di Marzamemi, ex tonnara risalente all’anno mille, oggi borgo in stile settecentesco e luogo che vi conquisterà per sempre. Prima di trasferirci ad Ispica prezioso e suggestivo cameo, inebrieremo la nostra anima con una panoramica e poetica tappa a Portopalo e l’Isola di Capopassero, borgo marinaro nella punta più a sud della Sicilia, che fa da spartiacque tra il mar Ionio e il Mediterraneo. Ispica comune miscela l’archeologia con le sue cave inserite in 14 km di vallate, con il suo tardo barocco ed il liberty. Il carattere che esprime il massimo della sua bellezza è il Loggiato del Sinatra con 23 archi che delimita la piazza ed abbraccia la Chiesa settecentesca di S.M. Maggiore (visita con ingresso), con l’interno decorato di preziosi stucchi e dove si trova una statua del “Cristo flagellato alla Colonna”, unico pezzo salvato dal terremoto del 1693 ed oramai oggetto di venerazione durante la Settimana Santa. La Basilica della SS. Annunziata, esempio d’architettura settecentesca, custodisce uno dei più completi e splendidi cicli di stucchi del ragusano. Rientro in hotel per la cena e pernottamento.

4° Giorno 08 Ottobre (Giovedì) Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la nostra guida e visita del centro storico di Modica Patrimonio dell’UNESCO. Durante il percorso di visita si scopriranno i palazzi e gli edifici religiosi più prestigiosi e non mancheremo una sosta alla scoperta del miglior cioccolato modicano visitando un laboratorio di affinamento e poi seguirà lo scenario degli Orti di San Giorgio, sette giardini meravigliosi in un luogo magico sospeso nel tempo, con le Chiese di San Vincenzo, San Giacomo, Sant’Agata (con visite interne). Proseguiremo poi con Palazzo Castro Grimaldi (visita con ingresso), esempio di casa nobile con vista impagabile sulla città. Seconda colazione libera e trasferimento a Ragusa Ibla, vero e proprio museo a cielo aperto. Ibla va vissuta, esplorata, sviscerata in ogni angolo, inferiore e superiore. Immancabili saranno i Giardini Iblei, la Chiesa di S. Giorgio massima espressione dell’architettura barocca che si pone maestoso al di sopra di una monumentale scalinata di 54 gradini e dove da una piccola piazzetta a cui si accede attraverso via del Convento ospita il belvedere, da cui si può apprezzare Ragusa Ibla in tutta la sua maestosa bellezza e dove svetta la cupola azzurra della chiesa della Madonna dell'Itria, dal campanile decorato con maioliche floreali di Caltagirone. Curioso è il Circolo di conversazione, noto anche come Caffè dei cavalieri, un raro esempio di stabile in stile neoclassico, costruito dall'aristocrazia cittadina, allo scopo di avere un luogo apposito dove poter conversare e trascorrere il tempo, lontani e isolati dalla gente comune. L’opulenza delle stanze con i colori ed arredi, ne fa croce e deliziaIl Palazzo di Donnafugata custodisce uno tra i più piccoli teatri privati (visita con ingresso) d’Italia ed infine un piccolo gioiello come Palazzo Arezzo Trifiletti visitando il suo piano nobile. Immancabile visitare una bottega d’arte come quella dei Carrettieri del Cinabro, una delle ultime famiglie che dipinge ancora i caratteristici carretti siciliani a mano e che ha collaborato con il famoso marchio Dolce & Gabbana, nella realizzazione di oggettistica sponsorizzata dagli stilisti. Cena in hotel e pernottamento.

5° Giorno 09 Ottobre (Venerdì) Dopo la prima colazione in hotel, la nostra guida ci porterà alla scoperta del Castello di Donnafugata (visita con ingresso), costruito a partire nell’800 da una vecchia torre duecentesca da un ambizioso Barone ad uso esclusivo come circolo di conversazione e punto d’incontro dei nobili. Una leggenda narra di una donna che prigioniera nel Castello riuscì a scappare. Si tratterebbe della regina Bianca di Navarra. Da qui il nome dialettale di "Ronnafugata", cioè "donna fuggita”. Il castello offre un parco dai maestosi ficus e piante esotiche, statue, fontane, stemmi araldici, vasi di terracotta provenienti da Caltagirone, sedili in pietra, grotte artificiali e la cupola sul cui soffitto è disegnato il firmamento. Bellissimo il "Pirdituri" cioè labirinto in pietra e la coffee house in stile neoclassico in cui i nobili erano soliti consumare i loro rinfreschi. Proseguiremo lungo la litoranea della costa sud per raggiungere il piccolo borgo marinaro di Puntasecca riconoscibile anche per il suo faro. Seconda colazione libera. Nel pomeriggio giungeremo nella splendida Scicli perla del barocco e Patrimonio UNESCO, che racchiude nel suo centro storico autentici gioielli come la Chiesa Madre (ingresso con visita) con all’ interno la singolare Madonna delle Milizie, la “Madonna a cavallo” armata di spada dalla bellezza imponente. La Chiesa di San Bartolomeo (ingresso con visita) è inserita in uno scenario naturale di rara bellezza tra edifici medievali e rocce vive. La Chiesa di San Giovanni Evangelista (ingresso con visita) ci offre altra curiosa singolarità, quella dell’effigie del “Cristo in gonnella” mentre Palazzo Beneventano, chiamato anche Palazzo dalle “urla di pietra”, ci porterà agli estremi del barocco che ne fa uno dei palazzi più belli di Sicilia. Il Giardino degli aromi sarà l’occasione per una visita olfattiva all’interno della serra che racchiude numerosissime piante aromatiche. Si producono e commercializzano oltre 200 diverse varietà, sia della costa sud est siciliana e sia da diverse parti del mondo come le salvie da ornamento, dai colori e portamenti unici o del cappero che ne fa il Re tra le piante. Seguirà l’apericena con un servizio di otto portate. La cena sarà accompagnata da una esibizione del cantautore locale che rivisita antiche canzoni della tradizione siciliana. Rientro in hotel per il pernottamento.

6° Giorno 10 Ottobre (Sabato) Dopo la prima colazione in hotel, disbrigo del lascio camere e dell’imbarco bagagli sul pullman, per poi proseguire per la visita di Piazza Armerina con la splendida Villa Romana del Casale (visita con ingresso), nota anche per la bellezza dei suoi mosaici. Villa imperiale nel cuore della Sicilia, siamo in provincia di Enna, è una magnifica dimora rurale, il cui fascino è dovuto soprattutto agli incantevoli mosaici, considerati i più belli e meglio conservati nel loro genere. Frutto di un lavoro certosino fatto di immagini nitide ed emozionanti, impreziosiscono in modo significativo i resti della fastosa residenza inserita tra i beni del Patrimonio dell’UNESCO. Seconda colazione libera. Trasferimento a Catania. Arrivo a Catania per una particolare visita al Monastero dei Benedettini (visita con ingresso), che ci aprirà le porte della Sala Vaccarini. In questo vastissimo ambiente bibliotecario la luce che penetra dalle finestre laterali illumina uniformemente le pareti, lungo le quali si distendono gli scaffali lignei sui quali sono disposti i libri mentre gli affreschi trionfano sulle volte. Un luogo intriso di storia e di cultura dove passato e presente si incontrano e convivono in armonia. Sono patrimonio della Biblioteca, inoltre, codici miniati, manoscritti, pergamene, incunaboli, cinquecentine, libri anneriti inquisiti dal clero e salvati dalle fiamme, fogli volanti, disegni, giornali e periodici satirici, fino ad arrivare a vecchie copie del catalogo di vendita postale, “Postalmarket”. La famiglia Napoli sopravissuti Pupari (visita con ingresso), ci lasciano scoprire il loro mondo di pupi dalle gesta eroiche e cavalleresche, nella tradizione del loro laboratorio di realizzazione delle marionette, fino alla messa in scena in teatro. Sistemazione in hotel a Catania. Cena presso ristorante vicino all’hotel e pernottamento.

7° Giorno 11 Ottobre (Domenica) Prima colazione in hotel e con la nostra guida dedicheremo la mattinata al centro storico di Catania, ricostruito dopo il terribile terremoto di Catania, anche il centro di Catania è insignito Patrimonio UNESCO dell’Umanità. Innumerevoli le ricchezze nascoste di questa affascinante città dall’architettura resa unica dall’uso della pietra lavica. La prima visita è dedicata a Palazzo Biscari (visita con ingresso), la più importante dimora nobile di Catania. Il palazzo conta ben 600 stanze, tra cui la più rappresentativa è il salone da ballo a forma di chitarra ed in stile rococò. Una particolare scala dalle sembianze di una nuvola è un altro punto di forza di questa dimora da favola. Durante la seconda guerra mondiale il palazzo fu occupato dagli inglesi ed il salone usato come campo da tennis, come dimostra il buco fatto da un colpo di pallina sul fianco del ritratto della principessa Anna. Attraverseremo la storica “pescheria”, del mercato ubicato in un contesto architettonico affascinante, per poi giungere alla la scenografica Piazza del Duomo fulcro della vita sociale e religiosa della città con la splendida Cattedrale di S. Agata (visita con ingresso) e l’Elefante di pietra lavica simbolo della città, fino ad arrivare a Piazza dell’Università e Via dei Crociferi. Seconda colazione in libertà. Il pomeriggio lo dedicheremo alla suggestiva della Riviera dei Ciclopi, in crociera su un’imbarcazione tipica locale, dove avremo modo di ammirare i borghi marinari di Acitrezza con i suoi Faraglioni, Acireale e Acicastello con la riserva naturale della “Timpa”, gigantesca falesia riccamente stratificata che da forma ad un eccezionale scenario lavico che si affaccia a strapiombo sul mare. Discesa al porticciolo marinaro di Santa Maria alla Scala, caratteristico per le sue case di villeggiatura di fine ottocento, ed un antico mulino. (In caso di problemi metereologici, la navigazione non verrà svolta e visiteremo i borghi via terra). Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

8° Giorno 12 Ottobre (Lunedì) Colazione in hotel, Partenza per l’escursione sull’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa. Arrivo tramite il percorso di Via Nicolosi al “Rifugio Sapienza” che si trova all’altezza di 2000 m. e porta d’accesso al cratere. La nostra guida durante il percorso a piedi della durata di 50 min. circa, descriverà storia, fauna, flora del vulcano fino ad arrivare ai crateri silvestri in un percorso facile, panoramico e con accenni di vulcanologia. Per chi fosse interessato alla salita in funivia per raggiungere l’altezza di 2500 m., può farlo in piena libertà con un percorso individuale e senza guida e facoltativo. (Supplemento di 32 euro per l’utilizzo della funivia). Una terza alternativa con funivia abbinata a percorso in jeep e guida locale non prescelta dall’agenzia, raggiunge la quota di quasi 3000 m. (Supplemento di 69 euro). (Le prenotazioni dei biglietti della funivia, sono da segnalare in agenzia e da pagare subito con propria carta di credito, per assicurarsi la disponibilità immediata). In tutte e tre le opzioni, si godrà comunque dello spettacolo delle colate laviche raffreddate, dei diversi crateri sommitali, di scenari mozzafiato ed un paesaggio unico ed impressionante. Seconda colazione in libertà. Seguirà l’attraverseremo dallo scenario delle “mille e una notte”, chiamate Gole dell’Alcàntara, prismi basaltici alti 50 metri risalenti a 300.000 anni fa, con erosioni a canna d’organo, posto unico nel suo genere. Una tappa alle Cantine Vinicole Benanti, coglierà l’occasione di degustare i vini delle vigne Etnee in un contesto molto raffinato di tipica dimora nobiliare di campagna. Rientro in hotel. Tempo a disposizione prima della cena. Per quest’ultimo appuntamento la cena si consumerà nella locanda tipica catanese “Peppino”, all’insegna del buon mangiare, di tradizioni ed immagini che questa nostalgica terra vi lascerà nel cuore, anzi, il richiamo al ritorno non vi abbandonerà mai più. Rientro in hotel per il pernottamento. 

9° Giorno 13 Ottobre (Martedì) Prima colazione in hotel, e transfer all’aeroporto di Catania. La partenza per Torino è prevista alle ore 10:55 con arrivo alle 12:50. Transfer di rientro presso le proprie località d’origine del viaggio. Fine servizi .

Note

(Il costo del volo  è STATO VALUTATO  € 120,00 ma al momento  della prenotazione ,essendo soggetto a continue variazioni della quota, può variare. Il volo include un bagaglio nelle misure 50x40x20 da 10kg e un bagaglio da stiva da 23 kg.). 

Punti di partenza e orari indicativi previsti: CUNEO H.04:50 - SAVIGLIANO H.05:20 - RORETO PORTA DELLE LANGHE H. 05:35

Potranno essere presi in considerazione altri punti di carico purché si trovino lungo il tragitto percorso dal pullman.

Numero minimo partecipanti: 20

Scadenza delle iscrizioni: 05 Settembre 2020

L’adesione è confermata dietro al versamento dell’acconto pari al 30% della quota di partecipazione. Qualora il viaggio non venga realizzato per mancanza del numero minimo di partecipanti tale quota verrà restituita per intero. I posti a sedere per i viaggi da un giorno vengono assegnati in base all’ordine progressivo di iscrizione con relativo acconto. Le prenotazioni telefoniche saranno considerate valide per un massimo di 5 giorni entro i quali si dovrà provvedere al versamento dell’acconto. Per motivi organizzativi o necessità l’ordine delle visite può essere modificato. 

Occorre tenere presente che: Dato il particolare momento di improvvise variazioni di disponibilità, delle modalità di accesso e dei limiti numerici negli accessi presso siti o attrazioni, il programma potrebbe subire modifiche che non sempre possono essere preventivate al momento della redazione del programma. Nel caso delle navigazioni proposte inoltre condizioni meteorologiche avverse potrebbero detarminare la cancellazione delle attività senza molto preavviso, in tale case sarà nostra premura presentare attività alternative di sicuro interesse. 

Piacere mi chiamo Italia! Noi siamo un Laboratorio di Cultura del Viaggio ed il nostro obiettivo è promuovere l’idea del viaggio come strumento di conoscenza e valorizzazione delle identità locali. Le nostre proposte di viaggio sono un’occasione di scoperta di un’Italia raccontata in modo diverso e da “amici” del posto competente ed appassionati. Per favorire la partecipazione a coloro che sono interessati a questo nostro approccio, prevediamo una serie di punti di raccolta lungo il percorso di avvicinamento alla destinazione. Inoltre identifichiamo un punto di incontro che può essere l’inizio dell’itinerario per coloro che preferiscono muoversi autonomamente. Lo stesso punto sarà la conclusione dell’itinerario oppure potrà essere raggiunto agevolmente con mezzi di trasporto pubblici per recuperare eventualmente il proprio mezzo. La nostra organizzazione è inoltre a disposizione per prenotarvi sistemazioni pre o post tour oppure trasporti per farvi raggiungere la località di ritrovo prevista.

IL NOSTRO CUORE D’ITALIA IN SICILIA ORIENTALE Rita, ragusana, laureata in scienze politiche ma con l’amore per la sua ricca terra, ha iniziato a frequentare corsi e specializzazioni sulla storia dell’arte. Ha messo in pratica la sua conoscenza per la Sicilia soprattutto orientale, diventando guida ufficiale nel 2005.

HOTEL MEDITERRANEO PALACE 4* (Ragusa) dal 05 al 10 Ottobre Situato nel centro di Ragusa, il Mediterraneo Palace Hotel sorge a 2 minuti a piedi dalla cattedrale di Ragusa. Soggiornerete in camere insonorizzate, provviste di una TV satellitare e della connessione Wi-Fi gratuita. Le camere del Mediterraneo Palace sono moderne e spaziose e vantano l'aria condizionata, un minibar e un bollitore per tè e caffè. Il ristorante dell'Hotel Mediterraneo Palace vi servirà piatti mediterranei e specialità siciliane, incluso un buffet dolce e salato per la colazione. Da non perdere il bar-pasticceria. Il personale della reception, operativo 24 ore su 24.

HOTEL SANTUZZA 3* (Catania) dal 10 al 13 Ottobre Il Santuzza Hotel Catania occupa gli ultimi 2 piani di un edificio storico in Via Etnea, di fronte al principale ufficio postale di Catania e ai Giardini Bellini. Tutte le camere dispongono di balcone privato e connessione Wi-Fi gratuita. Alcune si affacciano su Via Etnea, la strada principale. La colazione a buffet viene servita fino alle 10:00, mentre più tardi potrete fare colazione al bar. Il Santuzza Hotel Catania dista appena 1 km dalla stazione ferroviaria di Catania. Potrete raggiungere l'aeroporto Fontanarossa in circa 15 minuti di auto o prendere l'autobus 457 che ferma di fronte alla struttura. La stazione della metropolitana dista 450 m. L'hotel si trova proprio accanto alla Pasticceria Spinella, una delle più famose della città. Nel cortile dell'edificio è presente un ascensore privato esterno.  

La quota comprende

La quota comprende Transfer in pullman riservato GT in A/R nella tratta Cuneo/Savigliano aeroporto di Torino “Sandro Pertini”/Cuneo; Volo aereo in A/R compreso di bagaglio a mano di 10kg e in stiva di 23 kg ; pullman privato per tutto il tour; sistemazione in hotel 4* a Ragusa (5 notti) in camera doppia con trattamento di mezza pensione bevande incluse; sistemazione in hotel 3* a Catania (3 notti) in camera doppia con trattamento di mezza pensione bevande escluse; apericena al Giardino degli aromi a Ragusa con bevande incluse; degustazione di cioccolata a Modica; degustazione vini in cantina sulla via dell’Etna; cena da “Peppino”a Catania con bevande escluse; Ingressi come da programma; navigazione a Catania; navigazione ad Ortigia; Accompagnatore ; il nostro Cuore d’Italia Rita, la guida che ci accompagnerà per tutto il programma dove prevista; Assicurazione medico-bagaglio (annullamento su richiesta). 

La quota non comprende

La quota non comprende Le bevande ristorante dell’hotel “Santuzza” di Catania; biglietti funivia per accesso al terrazzamento dell'Etna a 2500 mslm pari ad €uro 32,00 o di €uro 69,00 per la quota di 3000 mslm; ingressi supplementari non menzionati sul programma; tasse di soggiorno da corrispondere direttamente in Hotel (euro 4,50 al giorno a persona); Mance ed extra personali; Assicurazione annullamento; Tutto quanto non espressamente indicato nella voce la “quota comprende”. 

Supplemento singola €uro 199,00 

Gattinoni un mondo di vacanze